Unione Volontari Alcolizzati




foto personali 203


O bevi o te ne vai (Cicerone)


Il secolo scorso, quando tutto sembrava già detto e già fatto, la Coca-Cola raggiungeva le regioni remote del globo e i fast food si insediavano davanti ai monumenti più belli del mondo, qualcuno sottovoce propose di fare un nuovo gioco. Erano gli anni ottanta.
l’Hostaria eravamo riusciti a metterla su e, quando si chiudeva a tre mandate una scarcagnata porta di legno, si tirava a far tardi con gli amici più cari per condivedere le nostre storie.
Così per gioco vedeva la luce l’ U.V.A oggi baluardo e carta d’identità per tutti coloro che sono il respiro dell’hostaria. Alcuni erano solo di passaggio, altri non ci hanno più lasciati e sono diventati la nostra famiglia.
Ora l’U.V.A è diventata un’associazione grazie all’affetto che tutti hanno per noi e che a braccia aperte attende ogni uomo ed ogni donna che condivida le delizie e la grazia del bere bene.
E la calma….

Giuseppe Carollo